Bonita CLERI

Laureata nell'ateneo urbinate nel 1973 dove ha conseguito anche il Diploma di perfezionamento in Storia dell'Arte e dove attualmente insegna Storia e Critica dell’Arte in varie facoltà. Nel periodo 1995-2000 ha ricoperto incarichi amministrativi nella regione Marche nel ruolo di Vicepresidente del Consiglio regionale e Presidente della Biblioteca del Consiglio, afferendo alla I Commissione Consiliare dove ha collaborato alla redazione di leggi regionali legate ai Beni Culturali. Ha al suo attivo diverse monografie avendo indirizzato gli interessi della ricerca all'indagine sul territorio marchigiano. Si segnala quella su Domenico Peruzzini, Sebastiano Ceccarini, Antonio da Fabriano, Officina fanese. Ha partecipato alla redazione di saggi e schede per mostre e convegni realizzando a propria cura la mostra Per Taddeo e Federico Zuccari nelle Marche (1993) alla quale è seguito (1994 con atti del 1997) il convegno Federico Zuccari, le idee, gli scritti; in preparazione al Giubileo del Duemila il convegno Homo viator (1996 con atti del 1997), nello studio del rapporto tra le due sponde dell'Adriatico con il convegno Adriatico, un mare di arte, di storia, di cultura (1999 con atti del 2000), il convegno Bartolomeo Corradini (Fra' Carnevale) nella cultura urbinate del XV seco lo (2002 con atti del 2004), insieme con Giovanna Perini Guide e viaggiatori tra Marche e Liguria dal Sei all'Ottocento (2004 con atti del 2006) ed in preparazione (ottobre 2007) un convegno su Timoteo Viti. Fa parte della redazione della rivista «Notizie da Palazzo Albani », del comitato scientifico della Società di Studi Storici Pesaresi; è Presidente del Centro Studi «G. Mazzini» e ne dirige le collane editoriali «La valle dorata» e «La via lattea».


Nessun commento: