Lucio LUCHETTA


E' laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Bologna ed ha conseguito  il Diploma di specializzazione in Malattie dell’Apparato Digerente sempre presso l’Università degli Studi di Bologna.
Ha  poi frequentato in qualità di medico interno borsista la Clinica Medica e Gastroenterologia dell’Università degli Studi di Bologna ed ha conseguito idoneità a primario di Medicina Generale.
Dal 1977 al 1986, ha svolto attività di assistente medico a tempo pieno presso la Divisione di Medicina Generale del Presidio Ospedaliero di Cagli, dove dal 1986 al 2000, ha proseguito nell’ attività di aiuto corresponsabile ospedaliero a tempo pieno.
Dal 1990 al 2000, è stato responsabile del modulo organizzativo di “Gastroenterologia ed endoscopia digestiva”, con la gestione diretta dell’ambulatorio di endoscopia digestiva, annesso alla Divisione di Medicina Generale del Presidio Ospedaliero di Cagli.
Dal 1998 componente dello staff della Direzione Generale della AUSL n.2 di Urbino ricoprendo vari incarichi di responsabilità.
Nel 2009, nominato Commissario straordinario della Zona territoriale n. 2 di Urbino – ASUR.
Nel 2010, nominato Direttore Generale della Zona territoriale n. 1 di Pesaro – ASUR.
È stato ripetutamente e formalmente nominato dalla Giunta della Regione Marche quale componente di numerosi gruppi di lavoro a supporto del Servizio Salute della Regione stessa
È stato iscritto alla Associazione Italiana Gastroenterologi  Ospedalieri (A.I.G.O.), ed è stato membro del consiglio direttivo della sezione Marche di tale associazione.
È stato socio della Società Italiana per la Qualità dell’Assistenza Sanitaria (S.I.Q.A.S.).
Ha partecipazione a numerosi corsi, convegni, congressi e seminari nazionali ed internazionali, in alcuni in qualità di relatore, interessanti le malattie dell’apparato digerente, il management, l’innovazione organizzativa, l’implementazione del sistema qualità aziendale e l’accreditamento

Ha pubblicato numerosi lavori editi a stampa (oltre 40 pubblicazioni, di cui 1 monografia), sia su riviste scientifiche nazionali che internazionali.


Nessun commento: